mercoledì 24 dicembre 2014

It's Christmas time!

Anche quest'anno Natale è arrivato. 
La gara a chi ha più addobbi in casa è appena iniziata. Per mesi il quesito più importante che riecheggiava nel vento è stato:" Di che colore faccio l'albero di Natale quest'anno?" 
Appena si mette piede in strada non si può fare a meno di restare fastidiosamente abbagliati da alberi adornati come palle da discoteca che oscillano al ritmo di Jingle Bell, a volume talmente alto che persino la Cristoforetti dallo spazio può sentirne il fracasso.
Intanto gli ospiti vanno e vengono come se abitaste alla stazione centrale. 
E mentre ogni dove riverberano gli schiocchi dei baci scambiati sotto il vischio, in cucina le donne (madri, nonne, zie) si trincerano dietro pentole borbottanti come se fossero in guerra. 
L'incubo del cenone della Vigilia è qui. Una non-stop mangereccia dal 24 al 26 (il 27,28,29 e 30 ci si riposa un pò) che culmina col botto la sera del 31/1 gennaio.
Mentre cerchi di non pensare al fatto che certi piatti sarai capace di digerirli solo dopo Pasqua, rotoli al divano più vicino per "vedere" (sfido chiunque a restare sveglio dopo un qualsiasi pasto a base di 7 portate e più, dolce escluso) una maratona di film natalizi: Edward Mani di forbice, Nightmare before Christmas, qualche classico Disney e l'immancabile Una poltrona per 2, per poi risvegliarti la mattina del 25 e sapere che ricomincerai tutto d'accapo. E ancora, e ancora...
e quello che ti resterà dopo le feste (a parte la puzza di fritto che ti porterai appresso per settimane, alcuni regali discutibili e i 3 chili e mezzo di cellulite sul sedere) è la certezza di aver affrontato a testa alta ancora un'altra festa comandata.
Buon Natale!

Vi includo alcuni link dal mio instagram per atteggiarmi un po' e farvi vedere le decorazioni che ho creato xD...Rendiamo grazie a Pinterest...
http://instagram.com/p/wwRpzRsSgx/
http://instagram.com/p/wwSCmOsShT/
e da Fb i miei outfit natalizi: 
Beanie DIY+sweater in lurex e lana
Beanie DIY+jeggings+ oversized jacket con collo sciallato e profili in eco-pelle


Love

giovedì 20 novembre 2014

The Nail's Diary si rinnova e diventa #ilikecholate by Lady Heron

The Nail's Diary si rinnova e diventa #ilikechocolate. Ma tranquille, le nail art non mancheranno! E neanche i make up... Il blog sarà solo + incentrato sulla moda curvy. E non solo, ci saranno anche progetti DIY (e magari tra un post e l'altro anche qualche ricetta).
Perciò stay tuned!
(cercate anche ilikechocolate by Lady Heron su FB!)


lunedì 27 ottobre 2014

Halloween make up series: Broken doll

Continua la mia serie di make up di Halloween!
Oggi la mia ispirazione arriva dalle bambole di porcellana.

per la base:
- BB cream o fondotinta
- matitona occhi bianco perla
- blush rosato
per gli occhi:
- ombretto bordeaux e nero
- eyeliner (che useremo anche per disegnare le crepe)
- matita occhi bianca e ombretto bianco
- ciglia finte e mascara
per le labbra:
- rossetto rosso

Questo è un trucco parecchio semplice da fare. Vi consiglio di partire dal trucco occhi, così se dovesse sbavare l'ombretto non dovrete struccarvi e cominciare d'accapo.
Stendete l'ombretto bordeaux su tutta la palpebra mobile. Sfumatelo, con un pennello pulito, verso l'alto (senza arrivare fin sotto le sopracciglia). Con una matita bianca colorate la congiuntiva e la rima inferiore dell'occhio per farlo apparire più grande. Sfumate ancora con l'ombretto bordeaux. Con l'ombretto nero potete scurire il tutto. Stendete il vostro fondotinta o la BB cream. Sfumate la matitona bianco perla sulle guance, la fronte, il mento per illuminare il viso. Create due "pomelli" con il blush rosato.
Usate l'eyeliner per disegnare le crepe e ridisegnate la rima inferiore dell'occhio e le ciglia inferiori. Se le avete potete anche applicare delle ciglia finte per fare prima.
Stendete un correttore sulle labbra e ridisegnatele più piccole.
Applicate ciglia finte e mascara.
(Io ho aggiunto una parrucca nera per dare un aspetto ancora più finto)

Seguitemi anche su FB!

Love

giovedì 23 ottobre 2014

Halloween make up series: Mermaid (evil vs good)

Come promesso eccovi altri make up di Halloween!
Mermaid (good).
per la base:
- BB cream o fondotinta
- matitona occhi bianco perla
per l'effetto squame:
- collant a rete
- ombretti: verde chiaro, petrolio
per decorare:
- cristalli, perline, conchiglie
- colla per ciglia finte
per il trucco occhi:
- ombretti: oro, petrolio, champagne
- eye liner 
- ciglia finte
- matita per sopracciglia, ombretto marrone 
per le labbra:
- matitona occhi bianco perla
- matita occhi petrolio
- ombretto verde chiaro
- ombretto oro

Dopo aver steso il fondotinta o la BB cream usate il matitone bianco per illuminare e schiarire la fronte, il mento e le guance. (Il matitone serve anche a far aderire meglio l'ombretto che andremo ad usare). Prendete il collant a rete e usatelo come stencil. Tenetelo ben poggiato sulla pelle e picchiettateci sopra prima l'ombretto verde chiaro poi quello petrolio. 
Usate il matitone anche per le labbra, stendetelo bene e poi picchiettateci sopra gli ombretti verdi. (Per il labbro superiore ho usato una matita per occhi metallizzata color petrolio).
Per gli occhi stendete un ombretto champagne nell'angolo interno, l'ombretto oro su tutta la palpebra mobile e scurite l'angolo esterno con l'ombretto petrolio. Tirate una linea di eyeliner, un pò di matita bianca nella congiuntiva e applicate mascara e ciglia finte.
Ridisegnate le sopracciglia allungandole e dando loro un aspetto "selvatico".
Decorate il tutto con strass, perline e conchiglie (sceglietene di piccole e leggere se no non tengono) e applicatele con colla per ciglia finte.

Mermaid (evil).
per la base:
- BB cream o fondotinta
- matitona occhi bianco perla
per l'effetto squame:
- collant a rete
- ombretti:nero, bronzo, oro
per il trucco occhi:
- ombretto nero
- eye liner 
- ciglia finte
- matita per sopracciglia 
per le labbra:
- rossetto nero o matita nera per occhi
- rossetto rosso
- ombretto oro
I passaggi per disegnare le squame sono gli stessi, questa volta però iniziate dall'ombretto nero, poi aggiungete qui e là dei tocchi bronzo e oro.
Per le labbra potete usare un rossetto nero (in mancanza d'altro ho usato una matita per occhi nera scurita con ombretto dello stesso colore), alternatelo con uno rosso. Per gli occhi ho usato un ombretto nero allungandolo molto verso l'esterno. Applicate ciglia finte e lenti a contatto colorate.

Spero che questi make up vi piacciano!
Love

domenica 19 ottobre 2014

Halloween make up series: Alien vs Victorian vampire

Mancano 12 giorni scarsi ad Halloween, le zucche prendono il sopravvento e i negozi dei cinesi da mesi sono pieni di maschere e chincaglierie varie: teschi e zucche finte affiancano crocifissi con luci incorporate...momento...mi sfugge qualcosa...
Comunque...
Avevo deciso di creare un make up ispirato a Frozen, al freddo, al ghiaccio e mi sono ritrovata a fare tutt'altro....mentre mi truccavo e mi è venuta in mente la canzone E.t. di Katy Perry...vi lascio immaginare com'è finita...

Alien:



Per il trucco occhi:
-primer
-ombretto bordeaux
-ombretto champagne o oro
-ciglia finte/mascara
-matita bianca
per la base e le labbra:
-BB cream
-ombretto bianco 
-ombretto grigio
-matitone occhi bianco perla
-matita argento
N.B: per un risultato migliore e più coprente vi consiglio i trucchi appositi,(tipo Aqua Color Kryolan metallizzato)soprattutto se dovete coprire anche altre parti del corpo.

La base.
Usando la BB cream e i vari ombretti si ottiene solo una leggera sfumatura di base. Ho iniziato con la BB cream, poi ho aggiunto dei punti luce con un matitone perlato color bianco abbinato ad una matita argento e aggiunto le ombre con un ombretto grigio.
I punti sopra ogni arcata sopraccigliare li ho disegnati con matita argento e contornati con ombretto bordeaux.
Ho contornato e riempito, senza arrivare al centro, le labbra con il matitone bianco perlato.
Trucco occhi. (per la foto in dettaglio scorrete la fine del post)
Stendete il primer poi l'ombretto champagne dall'angolo interno dell'occhio fino a metà palpebra mobile. Dall'angolo esterno sfumate l'ombretto bordeaux sulla palpebra mobile. Per dare più profondità allo sguardo ho scurito anche la parte sopra l'angolo interno dell'occhio. Aggiungete ciglia finte, mascara e lentine colorate.

Victorian vampire:
Black Victorian vampire


Red Victorian vampire

Il trucco occhi di base è lo stesso, ho solo scurito l'angolo esterno con un ombretto nero e cambiato rossetto per ogni versione. 



Per la versione black ho usato un rossetto pugna (Astra FLASHES Luminous n°52) per quella red un rossetto rosso (Maybelline COLORsensational n°547 Pleasure me red).
Per la base ho usato la BBcream e aggiunto un illuminante e un blush rosato.
Ho finito il tutto applicando delle mascherine DIY con la colla per ciglia finte e il mio fantastico choker gotico (naturalmente Handmade anche lui!).


Love

martedì 7 ottobre 2014

Halloween make up series: Glamour evil witch VS Arabian dark nights

L'autunno è arrivato, anche se c'è da chiedersi quando mai se n'era andato.
Il tartan torna alla ribalta e c'è da chiedersi quando mai se n'era andato...che strano, ho avuto un deja-vù...
 Amanti dell'orrore uniamoci.(E per orrore non intendo affatto riferirmi alle ultime sfilate...si nota la punta di sarcasmo?)
Per la letizia di chi la ama o per l'afflizione di chi la odia ritorna anche la festa di Halloween. 
Tremate tremate, le streghe son tornate! 
Ottobre è proprio il mese del deja-vù...
Per la festa di Ognissanti vi propongo un trucco unico che abbinato ad accessori e acconciatura diversa vi trasformerà da odalisca a strega.


Arabian dark nights:

Per il trucco, smokey eyes:
- ombretto nero o grigio scuro
- matita argento
- ombretto viola
- ombretto champagne (per il punto luce nell'angolo interno dell'occhio e sotto l'arcata sopraccigliare)
- eyeliner 
- mascara e ciglia finte
per le labbra:
- matita viola
- rossetto rosa/fuchsia
per la base:
- BBcream o fondotinta
- bronzer o ombretto marrone per il contouring
- blush albicocca


Vi consiglio di truccare prima gli occhi e poi dedicarvi alla base, così se dovesse sbavare il trucco non avrete problemi e non dovrete struccarvi.
Se avete bisogno che il trucco duri di più stendete un primer sulle palpebre.
(Avendo usato delle matite long lasting io ne ho fatto a meno).
Cominciate stendendo la matita o l'ombretto argento su tutta la palpebra mobile e sfumatela un pò verso l'alto. Al centro picchiettate un ombretto viola. All'angolo esterno usate un ombretto nero e sfumatelo nella piega e sotto l'occhio. All'interno della congiuntiva usate una matita color burro. 
Stendete l'eyeliner, aggiungete un paio di ciglia finte e mascara.
Per le labbra, in mancanza d'altro, ho usato una matita viola metallizzata per gli occhi. L'ho stesa come fosse un normale rossetto e al centro ho aggiunto un pò di rossetto rosa/fuchsia.
Per finire il look come headpiece ho usato una collana handmade (per farla ho usato tre tipi di catenelle e altrettanti tipi di perline)appuntata con le forcine, ho acconciato i capelli in uno chignon e aggiunto una veletta di tulle nero.

Glamour evil witch.



Il trucco è sempre lo stesso, la collana è tornata al suo posto e il tulle è diventato una specie di mantella. Per l'acconciatura: ho raccolto i capelli e li ho attorcigliati su loro stessi come se volessi fare una "banana" però invece di nascondere le punte all'interno, ho fissato il ciuffo sulla sommità del capo. (Arricciate le punte se ne avete bisogno, io li ho lasciati al naturale).

Spero di esservi stata d'aiuto :) per altri consigli seguitemi anche su FB

Love

martedì 22 luglio 2014

Release your inner curvy goddess!

E' scientificamente provato (dalla sottoscritta) che una ragazza oversize si sentirà un fagotto per la maggior parte della sua vita.
Tutto quel che si riesce a vedere allo specchio non sono altro che rotoli infiniti di ciccia che sballonzola di qua e di là appena fai un passo. La sindrome dell'omino Michelin è sempre in agguato...Impossibile smettere di odiare se stesse per aver spazzolato in 2 secondi netti quella fetta di torta al cioccolato che andrà inevitabilmente a piazzarsi sul culo.
Più ti deprimi, più mangi e ancor più ti deprimi...praticamente un uroboro grosso e grasso che va avanti all'infinito.
A quel punto o risali dal fondo del barile o lo sfondi grazie alle cicce che hai messo su.
La cosa migliore sarebbe affrontare il problema di petto, o di pancia...
Non lasciatevi sopraffare dai pensieri negativi! Chi caspita l'ha detto che se sei grassa non puoi avere un aspetto piacevole? E smettiamola di dire che essere grassi è una malattia. E' vero che l'obesità può portare a seri problemi di salute, ma anche le persone magre possono averne. Si può essere grassi o magri per vari motivi e problematiche, le persone non sono tutte uguali, ognuno ha la sua fisicità, la sua storia. 
Spesso di una persona grassa si pensa subito che sia pigra...
Se no non sarebbe affatto tanto obesa e riuscirebbe a dimagrire...
E se non volessi? Perché finalmente ho accettato quello che sono, l'intero pacchetto, cicce comprese?
Sei comunque pigra perché non fai sport, di conseguenza sei grassa...
E chi l'ha detto? Ogni giorno cerco sempre di fare un po' di moto, per ora il mio record personale di camminata veloce sono 8km, ma posso migliorare! 
Perché una persona oversize deve essere sottovalutata?
Perché devo sentirmi fuori posto per il mio grasso? Perché devo essere uno standard e non posso essere semplicemente io? 
Vorrei riuscire a farvi capire che ognuna di voi è speciale. Ogni persona è diversa dall'altra ed è giusto che sia così.
Non lasciate che siano gli altri a dirvi come dovete essere, quanto dovete pesare e quale taglia dovete indossare!

E ricordate, tirate fuori la dea curvy che è in voi.
Love


lunedì 30 giugno 2014

Il Gel d'Aloe Vera 10 e + fantastici utilizzi!

Salve a tutte!
Oggi voglio parlarvi del Gel d'Aloe vera. Devo dire che ero un pò scettica all'inizio, ma a quanto pare funziona!
 L'ho provato per la prima volta qualche mese fa...
mi spuntavano odiosi brufoletti su tutta la faccia (premetto che non ho mai avuto problemi di acne o altro) e non avevo pensato subito che a causarmeli fosse la BB cream! 
Urgeva trovare un rimedio assolutamente green! 
Girellando in internet alla ricerca di rimedi naturali ho trovato un articolo molto interessante sul gel d'aloe e le sue proprietà e mi son detta proviamo!
Quello con inci interamente verde é


Zuccari - Gel aloe vera 98% Funzione: nutriente, idratante, anti-invecchiamento, protettiva, lenitiva, tonica. 

INCI
Immagine ALOE BARBADENSIS (emolliente) 
Immagine XANTHAN GUM (legante / stabilizzante emulsioni / viscosizzante) 
Immagine CITRIC ACID (agente tampone / sequestrante) 
Immagine SODIUM BENZOATE (preservante) 
Immagine POTASSIUM SORBATE (conservante) 

il prezzo varia da negozio a negozio (lo trovate in erboristeria e in farmacia) io l'ho trovato a 10,00 Euro.

Il migliore sarebbe naturalmente quello preso direttamente dalle foglie della pianta. Se lo dovete utilizzare tutti i giorni vi conviene prenderlo in tubo, perché andando ogni giorno alla "fonte" rischiereste di far seccare la povera pianta e a non darle il tempo di far crescere le foglie(ci vuole moderazione!).

Ecco come estrarre il gel d'aloe dalla pianta:
Tagliate una foglia da dove estrarrete la polpa d'aloe. Eliminate uno strato superficiale della foglia e prendete la parte gelatinosa e trasparente, tagliatela in pezzi grossolani e trasferitela in una ciotola dove la triturerete con un minipimer.

Ritornando al problema brufoli, la mia erborista di fiducia mi ha consigliato di aggiungere al gel d'aloe alcune gocce di olio essenziale di tea tree che ha azione antibatterica. 
L'odore non è proprio quello di un giardino fiorito... però funziona xD

Il Gel d'Aloe Vera ha anche molti altri utilizzi:
- dopo la depilazione come lenitivo
- sulla pelle irritata o arrossata
- come doposole
- sulle scottature
- come idratante corpo, viso, mani
- come crema viso ha anche un effetto "lifting"
- sulle punture d'insetti per alleviare il prurito
- per i bambini: irritazioni da pannolino
- per le infiammazioni alle gengive
- come maschera viso
- utilizzato al posto del gel
- per i capelli, li rende lucidi, morbidi e idratati
- contro la forfora, lenisce la cute
- rinforza i capelli

A proposito di capelli...
Usando l'hennè quella rara volta al mese, non mi va di utilizzare prodotti chimici sui capelli (anche perchè in passato ne ho usati abbastanza) così mi sono decisa a provare il gel d'aloe (come vi ho già scritto in pagina è già da una settimana) e vedo già i primi miglioramenti: 

-capelli più lucenti e morbidi
-punte meno secche
-cute meno secca



La quantità da applicare dipende dalla lunghezza dei capelli e potete usarlo mattina e sera. Massaggiatelo anche sulla cute in caso di forfora.


Spero di esservi stata utile, per qualunque domanda mi trovate naturalmente anche in pagina
Adesso tocca a voi, fatemi sapere come vi trovate e quale uso fate del gel d'aloe vera!

Love


lunedì 23 giugno 2014

Lily Allen "It's hard out here" inspired nail art

Hello there! 
Oggi mi sono ispirata a Lily Allen, proveremo a fare una a nail art simile a quella nel video "It's hard out here". E' super veloce e parecchio facile (e non avrete bisogno neanche delle lunette per la french!).


Occorrente:
- base coat (Essence)
- smalto verde (KIKO n°296 verde prato)
- smalto nero mat (DEBORAH Sense Tech 100% Mat n° 01)
- smalto oro (ASTRA Golden Star Collection n°100 luxury)

Step 1.
Stendete il base coat, lasciate asciugare. Stendete lo smalto verde (una volta può bastare visto che è abbastanza coprente), lasciate asciugare. Sull'unghia dell'anulare stendete lo smalto nero mat. Se non lo avete potete prima stendere uno smalto lucido, lasciare asciugare e poi usare un top coat mat.

Step 2.
Con lo smalto nero disegniamo la french chevron. Vi potete aiutare con le lunette apposite oppure per velocizzare la cosa e risparmiare fate a mano libera. Disegnate due linee oblique ai lati dell'unghia et voilà!
Per aggiungere un tocco in più disegnate un pois color oro sullo smalto nero (io l'ho aggiunto solo sull'unghia dell'anulare). Se avete delle borchiette ancora meglio! Applicatele con una puntina di colla per unghie.

Vi lascio con il video della canzone...(ascoltarla in loop potrebbe non essere una buona idea xD)


Love & express your curviness!

mercoledì 30 aprile 2014

Nude luxe mani

Metti un giorno uggioso (nel quale non ti resta che:
A) poltrire sul divano,
B) mangiare cioccolato,
C) curiosare virtualmente tra le collezioni degli stilisti e relativi trends mani),
una scatola piena di smalti e del tempo libero dovuto ad una caviglia dolorante...
Mi sono "imbattuta" in questa foto del backstage di Tadashi Shoji:

gold tip & half moon mani at Tadashi Shoji fall 2014
è una manicure semplicissima da fare (io ho apportato alcune modifiche) ed è perfetta anche per unghie di media lunghezza, purchè dalla forma a mandorla.
Occorrente:
-Top coat
-Base coat
- smalto oro
-smalto nude
-pennelli per nail art

Come vedete dalla foto sopra è stato usato solo lo smalto oro. Siccome le unghie possono avere delle imperfezioni, per rendere il rosa più carico e omogeneo ho deciso di applicare anche uno smalto nude

Step 1. La base.
Limate le unghie (qui sotto potete vedere le varie opzioni):
Applicate il base coat e lasciate asciugare.

Step 2. 
Stendete lo smalto nude (se possibile prendetelo abbastanza coprente altrimenti stendetelo 2 volte) lasciate asciugare molto bene. Potete anche usare le gocce asciugasmalto, anche se non fanno miracoli.

Step 3.
Disegnate con un pennellino e smalto oro una mezzaluna alla base dell'unghia e una tip sottile sulla sommità, come se doveste contornarla. Lasciate asciugare. Applicate il top coat per uniformare il tutto.

Dopo questa "faticata" non mi resta che prendermi un momento di relax....


Love & express your curviness!

sabato 19 aprile 2014

DIY Easter Envelope Card

Tra un manicaretto e un ovetto di cioccolato avete dimenticato di comprare qualcosa da regalare? No problem! Fate come me, realizzate qualcosa con le vostre mani:


delle carinissime bustine che potrete riempire con ovetti, biscotti e qualsiasi altra cosa vi suggerisca la fantasia.
Sono facilissime da realizzare e soprattutto molto economiche. Vi occorrono carta (potete usare quella da pacchi, da regalo, da origami....) colla stick, forbici e colori (io ho utilizzato un acrilico color oro su un tamponcino).
Per prima cosa realizzate la busta. Qui sotto vi metto il template così potrete scaricarlo e stamparlo della dimensione che volete:

Riportate le dimensioni della busta sulla carta che avete scelto e ritagliate. Ripiegate lungo le linee e incollate lasciando un lato aperto per poter riempire la bustina con la sorpresa che avete scelto.
Su un altro foglio (io ne ho usato uno semplice) disegnate la silouhette dell'uovo, ritagliate e incollate sul davanti della busta. Decorate a piacimento! 
Semplice, veloce e handmade!

Buona Pasqua!


venerdì 4 aprile 2014

"Mini lezioni di stile":il bon ton

Come diceva Coco Chanel :"La moda passa lo stile resta"...

Amato dalle dive della vecchia gloriosa Hollywood: icone fashion intramontabili e immortali come Grace Kelly e Audrey Hepburn hanno adottato da sempre lo stile classico, chic, bon ton.
Non tutte abbiamo quell'innata eleganza alla Hepburn ma ci si può sempre migliorare! 
Scegliete i capi giusti, lo stile bon ton è elegante e mai, mai, volgare. 
Leggerezza prima di tutto! Nei colori, pastello (dal cipria alle sfumature più delicate di verde e azzurro ai beige e ai colori neutri) e nei tessuti (niente tricot, niente maglioni della nonna o all'oversize). 
I capi devono essere scivolati, nè troppo aderenti nè troppo maxi. Si ai cardigan, all'intramontabile tubino nero, alle camicie, alle gonne peplum (che mimetizzano la pancetta). 
Attenzione alle scarpe!Lo stile bon ton dice sì al tacco basso. Ballerine, Mary Jane, stringate, stivali (mai fino al ginocchio). Accessoriate il tutto con borse a mano pastello o pochette eleganti, foulard e bijoux stile 50s, occhiali da sole cat's eye.

I must-have:
Pantaloni.
Si ai pantaloni stile harem, purchè eleganti. Banditi i jeans, si agli skinny, ma neri o in tonalità neutre.

Gonne.
Se invece preferisci le gonne sceglile plissettate, a balze, a matita o a ruota.

 Dress.
I vestiti, come il tubino nero (Audrey docet!), sono il punto di forza di questo stile. Di ispirazione 50s oppure meno vintage, ma dal taglio sempre classico. Attenzione sempre alla lunghezza della gonna e alla scollatura, mai troppo profonda.


Camicie e blazer.
Bluse e camicette femminili, meglio se impreziosite da rouches e fiocchi. Il blazer è sempre perfetto, sia sul black dress che sulle camicie.


Alla prossima con le "mini lezioni di stile"!
E ricordate:
Siate sempre fiere di voi stesse &express your curviness!

lunedì 3 marzo 2014

This is me...then

Questo è il primo post dell’anno e sono già dannatamente in ritardo…non vi chiedo scusa per l’assenza ma per quello che scriverò.
 Non sarà uno dei soliti post che ha per parole chiave comprare, abbinare e comprare. 
Oggi vi parlo di me. Delle mie esperienze, del mio passato. Vi svelo un pezzo ferito della mia anima. 
Non so cosa mi abbia spinto a decidere di fare questa scelta…gli avvenimenti di questi giorni, la mancanza di valori nelle persone  o il semplice fatto che non mi andava di scrivere di cose leggere (anche se la settimana della moda in Italia è da poco finita e ci sarebbe parecchio da raccontare…forse in un altro post!).

Magari ascoltare Lana Del Rey mentre sei “in quel periodo del mese” non è una buona idea…xD

La mia storia inizia così:

“C’era una volta, una bella principessa che aveva… un momento, penso di essermi confusa con qualcun'altra…

Non ci sono principesse nella mia storia, ma solo tante streghe malvagie. Sconfiggerle non è stato facile e nessun cavaliere dalla splendente armatura era nei paraggi (anche se dubito possano esistere).

Una volta ero una tipa estroversa, le persone mi piacevano. Ma come i lupi solitari scartati in qualche modo dal branco vago tutta sola per il bosco. Perché adesso sono io che scarto le persone dal branco.

Essere quella nuova, specialmente quando gli altri si conoscono già tra di loro è difficile.

Non sono stata in grado io di rivelarmi per quella che so di essere o sono gli altri che non si sono impegnati abbastanza? Sono sbagliata perché sono grassa? Perché guardano come sono fuori e non come sono dentro?

Queste domande mi hanno tormentato come un tarlo velenoso.

Otto anni fatti di derisione.

Anche per colpa mia. Lo ammetto.

Fossi stata meno sommessa, meno educata… Magari sarei finita per diventare come loro…
No, mi sarei fatta schifo da sola.

Non avevo il coraggio di alzare la testa e ho sopportato. La rabbia cresceva e le lacrime sgorgavano. E più piangevo, più gli sfottò diventavano pesanti. 
I vestiti si allargavano per tentare di nascondermici dentro, ma ogni tentativo era vano. 
Mi sentivo sempre peggio.
Mi guardavo allo specchio e vedevo un fagotto informe. 
Avevo paura di come mi guardava la gente, di quello che vedeva, di come potevo apparire ai loro occhi….

I loro insulti…chiatta, fai schifo.  
E me ne stavo in un angolo, ero quella asociale, la lupa solitaria. Mi avevano tagliato fuori.  

Poi ho conosciuto persone migliori, belle fuori nelle loro imperfezioni e soprattutto dentro.
 Persone che hanno avuto il coraggio di andare oltre le apparenze.

Avete presente quella scena epica di Via col vento in cui Rossella giura di non soffrire mai più la fame? A me è successa più o meno la stessa cosa guardando quei vecchi jeans oversize. I vestiti non li ho più usati per nascondermi.

Non ne ho bisogno.
 Non devo.
 NON VOGLIO. 
Io mi accetto coi miei chili di troppo e ne vado fiera. 
Mi guardo allo specchio e non vedo più la ragazzina solitaria nascosta in quei maglioni oversize che ha paura di come la vede la gente.  
VEDO UNA DONNA, BELLA NELLE SUE IMPERFEZIONI.

Care persone del mio passato penso che abbiate creato un mostro! Siatene fieri!

Perciò vi ringrazio! 
Grazie per avermi fatto sentire una merda. Senza di voi non avrei mai capito di non essere io quella sbagliata. 
Siete voi ad essere brutti, soprattutto dentro. 
Il che è peggio di essere una ragazza obesa. 
Mi rammarico per voi e provo pietà...per te che mi prendevi in giro e per quell' altro che guardava e non faceva niente.

Grazie a te che hai avuto un unico lampo di genio in tutta la tua vita e hai coniato apposta per me quell’improperio per sfottermi meglio.

Grazie a te “cara amica” che allora eri la prima a sfottermi perché dovevi darmi, come la chiamavi tu, “una lezione di vita” (e mi facevi sentire di chiavica) e oggi la dai a bere a chiunque facendoti credere una persona buona e gentile.

Grazie a te altra “amica” che facevi sempre in modo che gli altri focalizzassero la loro attenzione sulla mia trippa per non guardare le tue.

A voi che mi state leggendo, se conoscete qualcuno che è stata nella mia situazione o chi ne è vittima in prima persona non abbassate la testa, ALZATELA! 
Non fatevi "allontanare", siate voi i primi ad allontanarvi da queste mele marce.
 Abbiate coraggio in voi stessi.  
Vedrete che magari sarete più fortunati e troverete qualcuno coraggioso come voi.

A te caro bullo della situazione, non so se riempirti di improperi o avere pietà di te. Cosa ci guadagni a fare del male al tuo prossimo? Pensi che gli altri ti credano un gran figo? Vuoi solo attirare l’attenzione? Invece di sfogarti sugli altri, perché non fai del bene e vai ad aiutare le vecchiette ad attraversare la strada? 



Penso di essermi sfogata abbastanza (pure troppo!), perciò vi auguro un buon inizio di anno (in ritardo).


Siate sempre fiere di voi stesse & express your curvyness!